EDIZIONI Q

Edizioni Q è una casa editrice a statuto cooperativo impegnata in progetti editoriali che valorizzino la democrazia e la creatività.  


La piccola lanterna

Il libro-gioco che cresce con te 
Questo libro è stato pensato come compagno di giochi e scoperte per i bambini durante la loro crescita dai 2 ai 12 anni. "La piccola lanterna", con la principessa alle prese con un sole troppo grande, è una bella storia da ascoltare, leggere o raccontare, disegnare.
Il libro prende per mano il bambino e lo accompagna in un viaggio fatto di colori, luci e fantasia che lo porterà a far parte della storia.
 
Cosa contiene la busta:
Il libro-gioco
4 stampe in 3D
1 paio di occhialini per vedere le stampe in 3D 
 
Istruzioni per l'uso del libro gioco
Come si gioca: 
le pagine del libro indicano man mano le tappe del viaggio.
Scopo del gioco:
aiutare la principessa a portare il sole nel castello.

 

ISBN: 978-88-97831-22-8, pp. 120, € 20,00

 



L'amore vola

Parlando del sentimento più profondo, io mi sono innamorata di questo racconto fin dalla prima volta che l'ho sentito. Era una sera d'estate a Roma, di tre anni fa, vicino al Colosseo, seduti in mezzo a tanta gente, una serata allegra. Il mio bambino giocava attorno a noi e io ero contenta di rivedere Mofid dopo 12 anni. Mofid ha iniziato a raccontarmi questa storia senza avvisarmi, come se fosse uno dei molti ricordi che voleva condividere in quel momento con me, dopo tanto tempo. 
Scandiva le parole, con calma cercando di trattenere l'emozione, perché ognuna di esse usciva con la voce tremante. Parole forti che pesavano come macigni, dense, concentrate, piene di sofferenza, di nostalgia, di desideri, piene di sentimenti contrastanti e piene di AMORE. Eh si, nonostante questo piccolo libro sia così esile e leggero, le sue parole all'interno sono colme di questo sentimento e pesano, pesano tanto più del mondo intero. AMORE della madre per i figli, AMORE per la natura, AMORE per gli animali.
AMORE per la vita, spezzata, umiliata, martoriata, disprezzata, denigrata, derisa, ma che ogni volta si rialza con più forza, più dignità, più desideri da realizzare, con più AMORE. AMORE per la propria terra, la Palestina, AMORE per la patria, per il popolo, per la famiglia, per una casa, per una cucina, per un letto su cui dormire e sognare. Tanto tantissimo AMORE, che sempre mi sorprende, di fronte invece a tanto odio, tanta crudeltà inutile e disumana. E allora con la testa piena dei ricordi di Mofid, sono tornata nel mio piccolo mondo, nella nebbiosa bassa veronese ed ho cominciato a lavorarci su. Per più di due anni ho fatto e rifatto i disegni, con i colori, senza i colori, con le matite, senza le matite, con gli acquerelli, senza gli acquerelli. Niente. Non usciva niente che mi piacesse abbastanza. Nel frattempo io facevo già un altro lavoro, da diversi anni, in una comunità per disabili e l'anno scorso ad aprile sono stata licenziata. I due mesi successivi al licenziamento sono stati quelli in cui ho fatto tutti i disegni di questa storia. Era la rabbia o era un senso di libertà, desiderio di ribellione o un senso di ingiustizia. Non so ancora, ma così è andata. Mofid mi ringrazia spesso, ma sono io che devo ringraziare lui e la Palestina che con tanta forza mi hanno salvata dal desiderio di vendetta, mantenendo salda invece la mia dignità. Mofid ha ancora molti ricordi e storie da raccontare. 
La Palestina è dentro di noi, con le sofferenze, le difficoltà e i problemi da risolvere tutti i giorni, incessantemente. Per questo, noi dobbiamo stare ed essere lì con la Palestina, sempre e incessantemente.

Letizia Camiletti 
09/05/2015

ISBN: 978 88 97831 18 1; pp. 30; € 12,00



VERSI

Ibrahim NASRALLAH

 

 

  Lingue: Italiano con testo arabo a fronte.

 

Le poesie contenute in quest’antologia – la prima in italiano del poeta e scrittore palestinese Ibrahim Nasrallah – sono tratte da raccolte diverse formate da serie mono-tematiche e vogliono essere esemplificative della sua vasta produzione. Una produzione che s’inscrive in quel genere di poesia araba che, superata la fase di adesione al verso libero occidentalizzante, è più attenta agli aspetti formali e contenutistici nei quali la memoria dell’antica tradizione letteraria agisce come possibilità di mutamento dell’esistente. Rivisitati e rielaborati in chiave sperimentale, forme e temi sono ripensati per addentrarsi nelle profondità dei problemi contemporanei: la lotta anticoloniale – una condizione ancora attuale per i palestinesi – anzitutto.

ISBN: 9788890396915, pp. 224, € 14

 



Su Pessotimista

 

Mohammad BAKRI

 

Lingue: sardo campidanese e arabo galileico.

 

Su pessotimista (Il pessottimista) è la versione sardo-campidanese del monologo teatrale “al-Mutasha'il” di Mohammad Bakri, che riprende il personaggio creato dallo scrittore palestinese Emil Habibi. In questo monologo dissacrante e beffardo, il pessottimista racconta le strane avventure che lo hanno portato a vivere come quei palestinesi invisibili, rimasti in Palestina, che fingono di essere docili e ingenui, passano la vita a sopportare e a barcamenarsi, ma che alla fine dovranno fare i conti con la ribellione dei figli.

ISBN:9788890396908, pp. 124, € 9,00



Il VENDITORE del TEMPO

 

Talal HAIDAR, 

  

Lingue: italiano e arabo libanese, con testo a fronte.

 

Il venditore del tempo di Talal Haidar è un'ampia selezione antologica della prima e più celebre raccolta del poeta di Baalbek, in dialetto arabo-libanese, qui pubblicata per la prima volta in traduzione con testo a fronte in una lingua straniera. Con quest'opera, vincitrice nel 1972 del premio "Said Aql" (Libano), Haidar offre un valido contributo ai dibattiti sulla modernità poetica e sul linguaggio della letteratura nel Libano contemporaneo. Per Haidar, l'adozione dell'arabo-libanese come lingua poetica — scrive Simone Sibilio nella prefazione — "si inserisce in una più ampia prospettiva filosofica che interroga non solo l'identità, nelle sue più articolate diramazioni, ma l'essenza stessa della poesia".

ISBN:9788897831143, pp. 120, € 12,00



Stato d'assedio

Mahmud DARWISH, 

Lingue: arabo ed italiano

 

Stato d'assedio (Hàlat Hisàr) è un 'testo', come lo ha definito lo stesso autore, elaborato a Ramallah nel gennaio 2002, nelle settimane in cui la città era assediata dalle truppe israeliane del generale Ariel Sharon. Mahmud Darwish, che a Ramallah viveva, si è trovato perciò nella hàla, ossia nella 'condizione' di assediato. Con questo 'testo' il poeta palestinese non vuole solo descrivere lo stato d'assedio, vuole invece e soprattutto dare corpo alle parole per esprimere la hàla quando ci si ritrova a essere assediati. Lo 'stato dell'assedio' nei versi di Darwish va al di là della condizione di vita nella quale si trovano le moltitudini concrete di cui il poeta è portavoce, di queste esprimendo sentimenti e pensieri. Il risultato è che il 'testo' è formato da frammenti che a volte risuonano come antichi aforismi, spesso lamenti di solitudine, tutti con al fondo il pensiero della morte che pure percorre l'intera opera di Darwish. Sono oggetto di riflessione: la poesia nel suo farsi, la storia, il 'luogo', ossia lo spazio del pensiero, la forza che è impressa nell'affermazione della propria identità. 

ISBN 978-88-97831-12-9, pp. 104, € 12,00



Nakba: la memoria letteraria della catastrofe palestinese

Simone SIBILIO, 

 

Nakba. La memoria letteraria della catastrofe palestinese prende in esame una selezione di opere letterarie palestinesi connesse al ricordo traumatico dell’espulsione di massa del 1948, indagandone in una prospettiva interdisciplinare le diverse modalità di configu razione e rappresentazione.

La poesia riporta in vita tracce e luoghi cancellati dalla storia e dalle mappe geografiche. Interrogando il senso di ‘dislocazione’ deri vato da quella frattura, esprime l’ineludibile tensione tra memoria e oblio, presenza e assenza. Le opere in prosa di Kanafani, Natur, Habibi e Darwish vengono esplorate come potenziali serbatoi di contro-memorie della catastrofe del 1948. La memoria è agency volta a ristabilire un legame positivo con il proprio passato a rischio di oblio, è un atto di resistenza alle atrocità del presente.

ISBN: 9788897831198, pp. 284 - € 14,00



Per conoscere le altre pubblicazioni di Edizioni Q consulta il catalogo: link.