Alifbata

Alif Ba Ta sono le prime tre lettere dall'alfabeto arabo

come evoca il suo nome, l'associazione Alifbata nasce da una passione per il mondo arabo e dalla volontà di incrociare i legami che esistono tra il nord, il sud e l'est e l'ovest del Mediterraneo 

Abbattere le frontiere, attraversare gli immaginari, tracciare storie comuni, dare accesso alle diverse percezioni del mondo. Disorientare, superare i luoghi comuni e gli stereotipi, svelare le somiglianze… ecco il perché di ALIFBATA. (sito dell'editore)


 

50 artistes de caricature et de bande dessinée arabes

 

Autore: Alifbata / coedizione Tosh Fresh

 

Quest'antologia in lingua francese è unica nel suo genere in quanto raccoglie 50 tra vignettisti e fumettisti arabi di ieri e di oggi mostrando la grande creatività artistica che troviamo in Tunisia, Egitto, Libano, Giordania, Palestina, Siria, Iraq, Kuwait, Arabia Saudita, Yemen, Bahrein e Sudan. 

Il lettore può immergersi in questo raro archivio di disegni che vanno dalle caricature apparse sui giornali egiziani degli anni '60 alle vignette più recenti pubblicate in diversi quotidiani. 

Accanto alle celebri caricature di Naji al Ali (Palestina) e Nadia Khiari (Tunisia), l'opera mostra anche la satira pungente delle illustratrici Sara Qaed (Bahrein) e Manal Mohammad (Arabia Saudita). 

Quest'opera non riunisce solo 50 autori ma anche 50 percorsi e stili grafici diversi, nonché 50 punti di vista sul mondo e sulla politica internazionale provenienti dal Nord Africa e dal Medio Oriente.

 

 

Anno: febbraio 2018

Pagine: 224 pagine colorate

Formato: 28.8 x 20.4 cm

ISBN: 978-2-9553928-4-3

Prezzo: 22 

 


Alifbata
Nouvelle génération : la bande dessinée arabe aujourd’hui

 

Nouvelle génération : la bande dessinée arabe aujourd’hui 

 

Autore: Alifbata/ coedizione The Mu'taz anda Rada Sawwaf Arabic Comics Initiative at the American University of Beirut/Tosh Fesh 

Tradotto in francese e inglese 

 

Nouvelle génération : la bande dessinée arabe aujourd'hui è il catalogo ufficiale che ha accompagnato l’omonima esposizione dal 25 gennaio al 4 novembre 2018 presso la Cité de la Bande dessinée e de l’image d’Angoulême. A pari dell’esposizione, il catalogo mette in risalto più di quaranta autori provenienti dall’Algeria, Egitto, Iraq, Giordania, Libano, Libia, Marocco, Palestina, Siria e Tunisia. Singoli autori e collettivi sono qui presentati attraverso una selezione di più di 150 tavole che illustrano l’effervescenza del fumetto arabo da dieci anni a questa parte.

Il catalogo (bilingue francese-inglese) si completa di tre saggi critici che contestualizzano la produzione artistica ancora poco conosciuta in Europa:

  •    Une rébellion ressuscitée : La volonté des jeunes contre l’Histoire de Georges Khoury (JAD), 
  •              L’empreinte de la ville dans la bande dessinée arabe contemporaine de Enrique Klaus
  •        Du huis clos à la rue : les femmes et la BD arabe de Lina Ghaibeh, coorganizzatrice della mostra.

Il catalogo offre un percorso attraverso le diverse realtà del fumetto :  Dal Cairo a Casablanca, da Beirut a Baghdad, le capitali dei collettivi ; i fumetti on line per eludere la censura; i singoli autori.

 

Anno : febbraio 2018  Pagine: 208 a colori Formato: 27 x 21 cm ISBN 978-2-9553928-3-6 Prezzo : 22 € 

 

 


LABAN ET CONFITURE, OU COMMENT MA MÈRE EST DEVENUE LIBANAISE

 

Autore : Léna Merhej

 Traduzione francese : Simona Gabrieli et Marianne Babut

 

A partire dalle piccole cose, Lena Merhej, disegna il percorso di sua madre, tedesca, che si trasferisce in Libano alla fine degli anni 60. Attraverso gli aneddoti familiari e i ricordi di infanzia, Lena interroga l'identità di sua madre, medico socialmente impegnato, in un Libano lacerato dalle guerre. Con ironia e poesia, il fumetto trascende la sua storia personale e giocando sui cliches tra Oriente e Occidente, ci interroga sulla doppia cultura e le identità plurali..

Un'opera ironica e commovente, molto apprezzata dalla critica in Libano e nei paesi arabi. Le tavole originali in bianco e nero sono state pubblicate in arabo tra il 2007 e il 2010 sulla rivista Samandal  e successivamente raccolte in un'unica pubblicazione nel 2011.  

 Anno: novembre 2015  Pagine: 128 bianco e nero 

 

Link diretto alla casa editrice Alifbata

Link all'articolo del blog - intervista a Simona Gabrieli


ÇA RESTERA ENTRE NOUS – KHALF AL BAB

 

Autore: Collettivo Samandal/Alifbata

Traduzione francese: Marianne Babut, Natahlie Narvaéz

Traduzione arabo: Krystel Khoury

 

La raccolta di fumetti dedicati al tema  « Giovani, sessualità e poesia »

 Samandal è un collettivo di artisti nato a Beirut nel 2007 con il fine di incoraggiare la creazionedi fumetti. Da allora, il collettivo ha organizzato numerosi atelier e residenze artistiche, ha pubblicato quindici numeri della rivista, due albums e due antologie.

 Nel  2016 Samandal si associa a Alifbata. Dopo un anno di collaborazioni tra Marsiglia e Beirut, un convegno dedicato al tema del "Fumetto e la censura" presso l'università Libanese di Beirut, un atelier di scrittura a Marsiglia, viene pubblicato in Francia  la raccolta di Samandal  : Ça restera entre nous (Resterà tra noi)  

Per questa pubblicazione, ventisei autori provenienti dal Marocco, Tunisia, Egitto, Libano, Francia, Italia, Germania e Stati Uniti si sono impossessati del tema «Giovani, sessualità e poesia » 

Ventisei contributi coraggiosi, in tre diverse lingue : arabo, inglese e francese. 

Un libro da sfogliare in tutti i sensi 

Autori

Jonathan Blezard, Zineb Benjelloun, Thomas Azuélos, Paula Bulling, Raphaëlle Macaron, Karen Keyrouz, Omar Khouri, Mai Korayem, Othman Selmi, Barrack Rima, Samara Sallam, Noha Habaieb, Lara Tabet, Joseph Kai, Lisa Mandel, Jennifer Camper, Héléna Nehmé, Mohamad Kraytem, Jana Traboulsi, Nour Hifawi Fakhouri, Ala Wazni Faïl, Lena Merhej, Hashem Reslan, Ghadi Ghosn, Mery Cuesta, Hélène Georges, Manuel Maria Almereyda Perrone, Kamal Hakim.

 

Anno : novembre 2016  Pagine: 288 bianco e nero Formato: 20 x 26 cm  ISBN 978-2-9553928-1-2