Novità & proposte


Coming soon.. dal salone del libro di Beirut 2017

Arabook e dicembre 2017 era presente alla fiera del libro di Beirut e abbiamo selezionato alcune novità che presenteremo al più presto in questa sezione.

In anteprima alcuni video. Tornate a trovarci per scoprire tutti i testi e leggere le recensioni! 


Novità

Sadiqaty al-mudhhila vol.2  صديقتي المذهلة

 

Trad. titolo: l'amica geniale Vol.2

Tradotto in arabo da: Muauia Abdelmagid

Autore: Elena Ferrante  

Casa Editrice: Dar al-Adab

  

 Il secondo volume della famosa trilogia di Elena Ferrante “L’amica geniale” 

  

“L’amica geniale comincia seguendo le due protagoniste bambine, e poi adolescenti, tra le quinte di un rione miserabile della periferia napoletana, tra una folla di personaggi minori accompagnati lungo il loro percorso con attenta assiduità” (sito e/o) 

Il blog Editoria araba, in occasione della pubblicazione del primo volume, intervista l’editrice Rana Idriss.

Intervista con Rana idriss dal blog di Editoria araba

Intervista con Muauia Abdelmagid traduttore di Elena Ferrante dal blog di Editoria araba

 

Anno: 2018 Formato: 438 p. ; 21 cm  Isbn: 9789953895321


Kilma Hilwa: Egyptian Arabic through Popular Songs

Autore: Bahaa ed-Din Ossama

Editore: AUC Press

Anno: 2015

Pagine: 230

 

Le canzoni popolari possono rivelare molto della cultura e delle tradizioni di un paese: da questa convinzione nasce la pubblicazione Kilma Hilwa, edita dall’AUC Press e scritta da Bahaa ed-Din Ossama, insegnante di pluriennale esperienza al Cairo.

La pubblicazione si divide in 20 unità, ognuna delle quali presenta una canzone della tradizione egiziana, un vocabolario che riprende le parole contenute nella canzone, una breve spiegazione del contesto storico e culturale al quale si fa riferimento e, infine, degli esercizi mirati, volti ad aiutare lo studente nella comprensione delle frasi più complicate. Per ogni canzone viene anche fornita la traduzione in inglese e sono indicati i link a Youtube ed a SoundCloud, così da poter ascoltare il materiale che si sta studiando.

Da Dalida ad Umm Kulthum, da Farid al-Atrash a Mohamad Abd al-Wahab, la pubblicazione Kilma Hilwa permette allo studente di implementare il proprio lessico di dialetto egiziano e al contempo riflettere sulle strutture grammaticali delle frasi. Uno strumento utile, quindi, anche per gli autodidatti, che si rivolge agli studenti che abbiano almeno una base di lingua colloquiale egiziana.

E non è finita qua! La pubblicazione presenta anche le illustrazioni di un famoso vignettista e caricaturista egiziano, Okasha, che ha creato un’immagine a tema per ogni canzone, riportando in essa lo humor e il tratto fluido che lo caratterizzano. Okasha ha partecipato a diverse pubblicazioni di riviste di fumetto egiziano, una tra tutte la rivista TokTok. 

Kilma Helwa è il titolo di una famosa canzone in dialetto egiziano cantata da Dalila, artista di origini italiane nata al Cairo.  Sul web si possono trovare molte versioni della canzone, vi proponiamo questo video con il testo in arabo e la traduzione in italiano. (VEDI VIDEO)

Leggi l'articolo completo nel nostro BLOG

 


TokTok Book

 

Autore: Collettivo TokTok

Anno: 2016

 

Il 9 gannaio del 2011 faceva la sua comparsa il numero zero di TokTok, una magazine in dialetto egiziano, autoprodotto da un gruppo di giovani artisti del Cairo. Da allora TokTok ha conquistato il pubblico, arrivando a ben 16 numeri e divenendo un punto di riferimento per i fumettisti egiziani e non. Attraverso le pagine della rivista quadrimestrale, gli artisti si sono raccontati e hanno raccontato con ironia (ma anche tragicità) l’Egitto e il mondo arabo.

TokTok Book raccoglie gli ormai introvabili primi cinque numeri del magazine: un’occasione per gli amanti del fumetto arabo di ripercorrere le tappe iniziali del collettivo TokTok e di ritrovare i contributi di alcuni artisti internazionali.

Dal numero zero al numero cinque, TokTok Book copre un periodo che va dal 2011 al 2013, esprimendo gli umori e le sensazioni degli artisti sul periodo che ha seguito la primavera egiziana. Non si parla solo di politica, ma anche di scottanti temi sociali. Vi potrete ritrovare trasposizioni a fumetto di opere letterarie ed di episodi della storia dell’Egitto: una rivista sfaccettata, insomma, figlia del vivace panorama fumettistico egiziano. Il tutto con lo stile proprio di TokTok: l’ironia “dolce-amara” che fa ridere e pensare .

Un’occasione per scoprire il fumetto egiziano e per esercitare la lettura dell’arabo egiziano in maniera divertente e alternativa.