Post con il tag: "(arab comics)"



Fumetti · 15. novembre 2020
“Cairo Blues” è al confine tra graphic journalism e reportage illustrato ed è un atto d’amore nei confronti di una società martoriata, complessa, dai mille volti, tutti eccellentemente raccontati nelle micro-storie rappresentate dall’autore.

Fumetti · 09. novembre 2020
L’edizione araba di "Cairo Blues" pubblicata da Nool vi catapulterà nel caos della capitale egiziana e ve ne parlerà unendo l’oggettività del reportage allo sguardo personale e sentito dell’artista.

Fumetti · 09. novembre 2020
Se avete passato notti insonni per vedere gli episodi, se avete divorato i libri e vi siete impersonati nelle vicende intricate di questa serie basata sui romanzi di George R. R. Martin, non potete farvi sfuggire la versione araba del fumetto “Il trono di spade” ( لعبة العروش), pubblicata da Nool.

Fumetti · 20. ottobre 2020
Nool Books , fumetti che solcano il Mediterraneo. Un progetto ambizioso che nasce nel 2018 tra Il Cairo, Beirut e Parigi e che offre ai lettori la possibilità di fruire di fumetti di diverso tipo e stili, nella convinzione che la traduzione in arabo dalle lingue europee sia un progetto sul quale davvero vale la pena investire.

Fumetti · 21. settembre 2020
Le piccole librerie, che non si sono fermate durante il lockdown, ma hanno continuato a lavorare con la stessa passione e dedizione di sempre, sono state un punto di riferimento per gli studenti. Ciò è una chiara testimonianza della loro resilienza in un tempo, in cui si preferisce l’acquisto su celebri piattaforme all’acquisto in loco o su siti di piccoli negozi e in cui il virtuale cerca di far cadere in oblio il cartaceo.

Fumetti · 20. maggio 2020
Fatma au parapluie non è solo una graphic novel dai toni misteriosi e quasi horror, ma porta con sé nei temi, nei disegni e nella lingua un inestimabile patrimonio legato all'oralità algerina.

Fumetti · 27. agosto 2018
Giugno - Luglio 2006: un nuovo periodo di guerra e bombardamenti sconvolge il Libano. Mazen Kerbej, artista libanese dalle molteplici attitudini, comincia a scrivere un diario “illustrato”, una serie di pagine, quasi schizzi, che pubblica periodicamente sul suo blog.

Fumetti · 20. agosto 2018
Il 2018 verrà ricordato come l’anno del fumetto arabo. Protagonista del Festival del fumetto di Angoulême dove un’intera sezione è stata dedicata alla nona arte prodotta e realizzata da artisti arabi.